Milano su Misura: Samuele gallo, talento della sartoria, sale sul podio

Samuele Gallo conquista il terzo posto nella categoria Iuvenes durante l'evento "Milano su misura"


Samuele Gallo, dopo la partecipazione a Milano su Misura (ne avevamo già parlato qui), ci racconta la sua idea di sartoria.


Ragazzo siciliano, attivo e propositivo decide cosa fare della sua vita, tardi rispetto ai suoi colleghi, e si affaccia alla sartoria solo a 22 anni.


Inizia un corso di taglio e cucito e si reca poi a far pratica in diverse sartorie prestigiose siciliane.

Fa esperienza anche a Milano per crescere, e si mette in gioco lontano da casa!


Da ogni sartoria in cui ha lavorato, ha potuto vedere e comparare tanti stili diversi e fare pratica con il fine di acquisire una grande manualità, per dare poi libero sfogo alla sua specifica creatività.


Quando parla, si percepisce la passione con cui porta avanti da Siracusa il suo atelier: ha una sua idea di stile e vuole crescere professionalmente e fornire il migliore abito ai clienti che varcano la porta della sua sartoria.

“Non si finisce mai di migliorare”

Questa è la massima di Samuele che tutti i giorni si applica alla ricerca del difetto e di nuove modalità per eliminarlo dai suoi modelli.

La giacca è il centro di tutto e riveste lo “studio” quasi ossessivo per Samuele che realizza manualmente le sue giacche molto leggere prive di spalline.


Immagina la giacca comoda come una felpa, destrutturata al punto giusto.

L’obiettivo di S.G. è rendere il completo comodo, bello e portabile tutti i giorni, in ufficio come per un cocktail.


Il "su misura" deve diventare comodo, non si deve usare solo per ricorrenze o per meeting importanti: il gentlemen non deve essere solo il professionista, bisogna far tornare il gusto fra i giovani ma per far questo bisogna rendere la giacca comoda e “cool”.


Il cliente si fida di lui: questo è il requisito fondamentale perché l’uomo che varca la soglia dell’atelier si deve fidare della scelta di Samuele e lui, seppur così giovane, riesce a vestire ed esaltare ogni tipo di fisico creando un completo comodo ed elegante per ogni situazione.


Samuele lavora sul tessuto e non sulla tela e cerca il taglio giusto, utilizza una telina leggerissima e fa fitting direttamente sulla stoffa questo è quello che lo differenzia dagli altri sarti.


La spalla è studiata per cadere dritta senza spallina: cambia il taglio che può essere con fianchetto e pinches, corta o lunga in base al modello scelto.

Il sarto lavora in maniera diversa soprattutto in base alla pesantezza del tessuto tratta in maniera diversa la lana dal tweed.

Le sue giacche possono avere mezza fodera: di solito per l’estate sono sfoderate viste le alte temperature.

Il "su misura" è questo, è cucirlo addosso al cliente valorizzando tutti i tipi di fisici.


Samuele osa con dei colori che altri sarti non sceglierebbero mai: ha creato uno smoking giallo per la cena di gala dell’evento Milano su Misura.


Il suo stile viene molto apprezzato dall’uomo, giovane, professionista che si reca in ufficio in motocicletta: l'uomo che vuole ammaliare e farsi guardare.

Samuele crea capi unici, ma non veste solo uomini! Ha ideato abiti anche per l donne, ideando una linea speciale composta da modelli di tailleur unici. Il tailleur da donna è con lo stile da uomo e la giacca è di taglio maschile asciugata e plasmata per mettere in risalto le forme femminili.


La maggior soddisfazione per Samuele è quando il cliente torna una seconda volta nella sua sartoria: questo è il vero successo personale.