Divapowerdp: il primo marchio di moda sostenibile per la Gen Z


Divapowerdp: Aaliyah Saleh, 15 anni, è la creatrice e fondatrice del marchio di abbigliamento sostenibile per giovani

La storia di Aaliyah e Divapowerdp ha solo bisogno di essere raccontata. Non solo le fashioniste, ma tutti i giovani e i loro genitori dovrebbero sentirlo! E' una storia di creatività, personalità e forza.


Crop top in tessuto sostenibile indossato dalla fondatrice di Divapower, brand per la Generazione Z
Aaliyah Saleh, founder di Divapowerdp


Come è nata l'idea di fondare un brand?

«Da piccola gridavo sempre 'Divapower'! Ora, diversi anni dopo, nell'ottobre 2020 ho lanciato la mia linea di abbigliamento chiamata Divapowerdp. Lo stile è chic ma comodo, un marchio di moda sostenibile della Gen Z che fa bene alle persone, agli animali e all'ambiente.

Un marchio di moda sostenibile, senza tempo, elegante e di tendenza. I capi si distinguono dal 'bordo d'oro' che fornisce un tocco di raffinatezza da vera “Diva”.

Divapowerdp ha nel dna, tanti valori fra cui spicca la potenza e il potere personale.

Fin da bambina sono sempre stata creativa e mi piaceva fare e sperimentare tante cose e attività. Quando avevo 10 anni ho messo soldi da parte per comprare una macchina da cucire e ho iniziato a disegnare/cucire vestiti da sola.

A novembre 2018 ho finalmente avuto l'idea di lanciare il mio marchio di moda. Da allora ho lavorato ogni giorno per raggiungere questo obiettivo, lavorando sodo e avendo fiducia in me stessa.

Con 'Divapower' non intendo prendere/adottare un comportamento da "principessa / presuntuosa": per me, Divapowerdp è sinonimo di duro lavoro, soprattutto quando vuoi ottenere buoni risultati.

Ogni persona è potente a modo suo: ognuno/a può raggiungere i propri obiettivi se ci crede ed agisce.

È importante sapere che Divapowerdp non è un marchio di fast fashion. È fatto in modo sostenibile. Ciò significa che vengono rispettate alcune regole affinché i lavoratori vengano rispettati e pagati il giusto. I capi sono prodotti con tessuti naturali.»


Cosa ti attrae nel mondo della moda?

«Voglio rompere lo stereotipo della sostenibilità: sbarazzarmi dell'immagine noiosa.

E lo farò con il mio marchio. Divapowerdp sta per glitter e glamour, ma responsabile e buono per le persone, gli animali e l'ambiente



Quanto è importante la sostenibilità e contribuire con una produzione più sostenibile?

«La sostenibilità è una parte molto importante del marchio Divapowerdp. Divapowerdp vuole vendere abbigliamento sostenibile al 100%. I giovani di oggi si preoccupano spesso dell'aspetto esteriore e dei bei vestiti, ma non hanno idea di come siano fatti.

Ho scoperto che non esisteva un marchio di moda sostenibile della Gen Z con lo stile e le tendenze di oggi e voglio cambiare lo status e crearlo io.

Alla fine del 2018 ho avuto l'idea di creare un marchio di abbigliamento sostenibile e mi sono attrezzata per farlo. Trovo sempre molto importante che le persone stiano facendo del bene e che il mio lavoro contribuisca ad un mondo migliore.

Quando ho scoperto come erano fatti i miei vestiti, sono rimasta scioccata: mi ha reso molto triste. Non sapevo nulla di questo e penso che la maggior parte dei giovani dovrebbe sapere la verità.

Voglio che gli adolescenti aprano gli occhi e si rendano conto che questo modo di produrre moda non è più "ok" e che esiste un modo migliore.

Le condizioni di lavoro dell'industria del fast fashion non sono accettabili. Le persone sono rinchiuse, maltrattate, devono fare gli straordinari e ricevere un salario iniquo.»

Quanto ti ha cambiato diventare una giovane imprenditrice di te stessa? Ti senti vicina ai tuoi coetanei?

«È cambiato parecchio. Sono molto più responsabile perché ho un'azienda che spende molto tempo e denaro. Divapowerdp è davvero il mio bambino e deve gestirlo con saggezza.

A volte devo dare la priorità e vedere quali sono le cose migliori da fare in quel momento. Sono in quarta superiore e studio 5 giorni alla settimana e fra 3 mesi avrò l’ultimo esame per ottenere il mio diploma.

Sono molto occupata!

Non sto dicendo che non vado mai alle feste, ma non sono esuberante come i miei coetanei. Mi sento allo stesso livello, ma a volte anche diversa.»



Scopri di più sul brand, visitando il sito: www.divapower-dp.com che il mio lavoro contribuisca ad un mondo migliore.

Scopri di più sul brand, visitando il sito: www.divapower-dp.com